Social Media Jihadisti: gli utenti discutono su come creare un “cellulare fantasma”.

04/11/2015 11:28Letture: 121

Get_It_Post“Creare uno strumento per comunicare senza essere rintracciati, un Ghost Phone”. E’ con questo commento che l’account Twitter Get It, connesso ai siti jihadisti Global Islamic Resistance Brigade e Archive.org, suggerisce ai propri utenti la guida pubblicata dal sito lifehacker.com per sviluppare un dispositivo anonimo, difficilmente individuabile.

In questo periodo la sicurezza delle comunicazioni è uno dei temi più discussi all’interno delle comunità online frequentate da jihadisti, soprattutto dopo le notizie pubblicate dai quotidiani inglesi The Telegraph e The Independent circa la possibilità che applicazioni quali SureSpot e Telegram abbiano falle nei rispettivi sistemi, utilizzate dall’intelligence inglese per rintracciare gli utenti.

Una guida, quella pubblicata da lifehacker.com, che promuove le funzioni dell’applicazione Hushed con la quale sarebbe possibile ottenere un numero telefonico per chiamate e messaggi, da scegliere tra quelli disponibili in più di quaranta Paesi, alternativo a quello già in possesso dell’utente. Oltre alla versione free, che consente di utilizzare solamente numeri del Nord America, è disponibile una versione a pagamento che il post di lifehacker.com suggerisce di acquistare mediante la moneta virtuale del sistema Bitcoin per mantenere l’anonimato.

Un meccanismo che secondo lifehacker.com può essere perfezionato con “l’impiego di un software vpn come Cyberghost o Hideman“, per criptare il contenuto dei messaggi da scambiare e “agganciando il proprio dispositivo a internet mediante reti Wi-Fi pubbliche”.

Tags:

Scrivi un Commento


Per offrirti una esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, questo blog utilizza cookie tecnici e cookie di profilazione, anche di terze parti. Cliccando «Ok» acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Informativa sulla Privacy | Ok